“Un uomo che non è passato attraverso l’inferno delle sue passioni, non le ha superate.”

— “Carl Gustav Jung”

Descrizione

Secondo lil consiglio Nazionale dell’ordine degli Psicologi, “la psicologia è la scienza del comportamento e dei processi mentali sia normali che patologici, di cui la psicopatologia – e conseguentemente la diagnosi psicopatologica – è un aspetto interno. La diagnosi psicopatologica si riferisce quindi alla valutazione dei comportamenti e dei processi cognitivi ed affettivi disadattivi e/o fonte di sofferenza, attraverso la loro valutazione che prevede l’utilizzo di strumenti specifici e mirati, la loro classificazione in un sistema diagnostico riconosciuto e l’individuazione dei fattori psicologici che li hanno originati e che li mantengono”.

Qual è l’obiettivo della diagnosi psicologica?

La valutazione psicodiagnostica, dunque, è un processo strutturato di conoscenza e comprensione di un individuo che consente di ottenere una descrizione dinamica della sua modalità di funzionamento e le eventuali cause della problematica presentata. Tenendo conto della complessità e dell’unicità di ogni individuo, la diagnosi psicologica, si propone quindi di giungere ad una comprensione psicologica che passa necessariamente attraverso la condivisione emotiva e cognitiva di aspetti profondi di sé. È bene chiarire che è una specifica competenza dello psicologo che può essere ancor più approfondita nel campo specialistico della psicodiagnostica.

E’ questa la terapia più adatta alle tue esigenze?
Hai bisogno di aiuto?

I nostri professionisti sono a tua disposizione per orientarti.

Struttura del processo diagnostico

Il processo che sottende la diagnosi clinica si sviluppa attraverso due strumenti metodologici:

  • I colloqui psicologici rappresentano il mezzo attraverso cui effettuare la raccolta anamnestica dell’individuo e del suo sistema familiare. Vengono esplorati oltre alla storia, soprattutto i vissuti e le percezioni dei racconti.
  • I test psicologici sono un’osservazione più profonda delle dinamiche intrapsichiche evidenziate con quanto osservato a livello dei colloqui. Essi integrano le informazioni già raccolte e permettono la valutazione di funzioni e caratteristiche specifiche di personalità e in tempi relativamente brevi, consentono una conferma o meno delle osservazioni cliniche.

Il processo diagnostico si struttura, inoltre, in funzione della sua finalità

Può essere richiesta, per esempio, all’interno di un contesto clinico e la diagnosi funge da guida e da criterio pragmatico sulla fattibilità del trattamento e si configura come proposta di un progetto terapeutico: approfondendo la conoscenza relativa alle caratteristiche personali, relazionali e contestuali dell’individuo che è parte attiva del processo e nell’operare scelte che possano facilitare la risoluzione dei propri bisogni e delle proprie aspirazioni. Oppure, è utile per una valutazione dell’intelligenza o in un assessment sia per un adulto che in età evolutiva.

Può essere richiesta, inoltre, in ambito forense per accertare le condizioni psichiche di uno o più individui all’interno di un procedimento giuridico: Civile (Separazioni e quindi gestione dei figli; valutazione di un danno biologico di natura psichica (psicologico/esistenziale/morale); Penale (capacità di intendere e volere al momento dei fatti; Capacità a testimoniare; Pericolosità sociale); Minorile e Canonico.

Ancora, in ambito delle risorse umane: per valutare le attitudini, gli interessi, l’intelligenza, le conoscenze e competenze del candidato e quanto queste siano congrue con ciò che si sta cercando.

Per valutazioni neuro cognitive: per indagare le diverse funzioni neuropsicologiche come: l’orientamento, l’attenzione, la memoria, le abilità visuo-percettive spaziali, le abilità prassiche e le funzioni verbali, disturbi emotivo-comportamentali (come depressione, ansia, psicosi) secondari alla presenza di una patologia neuro cognitiva

I nostri psicologi

  • D.ssa Linda Scognamiglio, PhD

    D.ssa Linda Scognamiglio, PhD

    Fondatrice Centro essebi
    Psicologa clinica, Dottore di ricerca in Scienze della Mente, psicoterapeuta sistemico-relazionale…
  • D.ssa Manuela Barba

    D.ssa Manuela Barba

      Fondatrice Centro essebi
    Psicologa clinica, Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale…
  • D.ssa Annamaria Improta

    D.ssa Annamaria Improta

      Psicologa Centro esssebi
    Psicologa Clinica di Comunità, Psicoterapeuta, Pedagogista e Insegnante, Specialista DSA…
  • D.ssa Lucia Alfano

    D.ssa Lucia Alfano

      Psicologa Centro esssebi
    Psicologa clinica e della sviluppo, Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale, specializzata in Psicodiagnostica…
  • D.ssa Maria Scala

    D.ssa Maria Scala

      Psicologa Centro esssebi
    Psicologa dello Sviluppo e dell’Educazione, Psicodiagnosta, Esperta in Psicologia Giuridica…

081-050-1547

PER UN CONTATTO RAPIDO